Il Gioco del Baccarat

baccaratChi non ha mai sentito parlare di baccarat alzi la mano. Molti di voi stanno leggendo questo articolo perché già appassionati di poker e blackjack; o comunque entrati su un casinò online perché alla ricerca; di questi giochi molto più “mainstream” ed hanno visto “baccarat” sul casinò on line. Il nome vi avrà incuriosito, qualche spiritoso ha anche sorriso pensando al baccalà ma non siete riusciti a capire di cosa si tratti.

  • O magari siete persone che a Baccarat ci hanno già giocato quando erano in viaggio da qualche parte; e si sono intrattenuti in qualche casinò e volete sapere dove giocare a baccarat online; ovviamente in tutti i casino aams citati nel nostro sito. In tutti casi pazienza: in questo articolo ce n’è per tutti.

Iniziamo con ordine. Il gioco del baccarat con questo nome così curioso; che conquista molte persone ogni anno ed è famoso. Fino a qualche anno fa soprattutto era conosciuto come il gioco; che fa impazzire gli asiatici che intorno ai tavoli dei casinò; persone quel tradizionale self control impassibile e da freddi uomini d’affari diventano goliardi giocatori (come si vede in qualche film americano). Adesso però non sono solo i cinesi o i coreani; che si affollano intorno ai tavoli di baccarat dei casinò (online e offline) ma un poco tutti.

Un pò di storia del baccarat

Si tratta di un gioco divertente, che nonostante all’inizio richieda di comprendere delle regole specifiche; che possono sembrare stranissime per chi è abituato a giocare a poker.
Il baccarat è un gioco in cui le abilità del giocatore impiegate durante la partita sono minime; e hanno a che fare più con il controllo delle puntate e del sangue freddo tra le varie mani che con la capacità di controllare e modificare gli eventi del gioco (come può essere un bluff a poker per esempio).

Il gioco è di origine misteriosa, l’origine più accreditata lo fa derivare da un antico gioco da tavolo cinese che i marinai portoghesi appresero quando colonizzarono Macao nel XVI secolo. Dal Portogallo, terra di navigatori, raggiunse i marinai di tutta Europa e dai marinai arrivò alle classi alte. Furono i nobili francesi, all’epoca campioni mondiali di tutto quello che fosse sfarzo, lusso, divertimento e gioco a recepire il gioco ed a codificarlo in modo più elegante rispetto alle case da gioco dei marinai nei porti. Dalla Francia, che sia tramite nobili o marinai, il gioco raggiunge l’altra sponda dell’Atlantico per stabilirsi negli Stati Uniti; terra che poco tempo dopo si apprestava a diventare la mecca del Gambling, diffondendo al mondo tanti giochi; e la stessa cultura del gioco nei casinò così come li conosciamo oggi.

La storia continua fino ad oggi: dai casinò ai casino online il Baccarat è arrivato nei pc, negli smartphone e nei telefonini di chiunque senza smartphone e senza grandi puntate voglia divertirsi a giocare.

Come giocare a Baccarat

baccarat onlineLa variante del gioco baccarà principale; l’unica a potersi chiamare veramente “Baccarat” senza aggiungere altro è quella Americana; conosciuta anche come Punto Banco.

Banco indica appunto il Banco, Punto lo sfidante. Il gioco è infatti un gioco “a due” in cui un giocatore si confronta contro un banco. Nessuno dei due può fare molto se non puntare e seguire il rigido regolamento del gioco che lo fa sembrare quasi un rituale. Si tirano due carte a testa ed in base al risultato si procede verso la chiusura della partita, dichiarare un vincitore o andare avanti con altre carte e alla fine pagare le scommesse agli altri giocatori.

Un momento, direte, ma i giocatori non erano due (o uno se si esclude il banco)? Si, ma il baccarat permette ad altre persone di scommettere su una delle due parti in gioco, rendendo la dinamica molto più accattivante.

Baccarat Online nei Casinò

Lo scopo del gioco, che sia il baccarat online o un casinò terrestre, è quello di fare 9 punti o avvicinarcisi il più possibile. Le carte valgono dall’asso al nove il loro valore in numero, le figure ed il 10 valgono zero. Il Baccarat è costruito con una logica matematica sopraffina;  che consente di chiudere la partita nelle prime 4 carte distribuite o nella seconda distribuzione di carte, senza mai sballare. Per evitare numeri alti infatti quando il punteggio raggiunge un numero a due cifre si ignorano le decine. Ad esempio se un giocatore fa 11 in realtà è 1, se fa 23 in realtà è 3 e così via…

Si gioca con mazzi di carte francesi a cui vengono portati via i Jolly; il banco viene impersonato dal croupier nei casino live che distribuisce le carte, e gli scommettitori possono essere fino a 14 persone. Le scommesse possono essere: sulla vittoria del Banco, sulla vittoria del Punto o sul pareggio.

La dinamica del Baccarat è regolata in questo modo:

Dopo aver mostrato le 4 carte (due per entrambi) si verifica il punteggio. Se c’è un 8 o un 9 la partita è vinta dal detentore di questo punteggio; oppure c’è un pareggio se entrambi hanno gli stessi punti. Se invece il giocatore ha un punteggio qualsiasi da uno a 5; il giocatore pesca, se è 6 o 7 sta e pesca il banco. Il banco invece, a meno che non ci siano in gioco punteggi di 6 a 7, 6 a 6, 7 a 7 o 8 o 9; che fermano la partita e decretano vincitore o pareggio, pesca sempre.

I vantaggi del baccarat online

Il baccarat ha questo fascino a metà tra un gioco di carte; un gioco da tavolo ed una lotteria, ed ha una regola particolare quando si pagano le scommesse.
E se non ti piace il barracà potresti sempre buttarti nella tombola bingo; un gioco facile senza troppi conteggi e molto popolare in Italia.

Infatti in caso di vittoria del Banco, oltre ovviamente a vincere il banco, chi aveva scommesso su di esso viene pagato 19 a 20, chi scommette sul Punto (il giocatore) 1 a 1, chi sul pareggio 8 a 1. C’è tuttavia un altro inghippo nel baccarat tradizionale: si lascia il 5% delle vincite alla casa da gioco. Questa regola però non esiste nei casinò online di baccarat; quindi le vincite sono tutte del giocatore: una semplice differenza che ha fatto spostare online milioni di amanti di questo gioco.

Il Gioco del Baccarat ultima modifica: 2016-10-31T15:04:55+00:00 da Mirko Mendez