10 Consigli sul Poker per Vincere Facile

10 strategie pokerIl Poker è uno dei giochi più seguiti ed amati di sempre: conosciuto in tutto il mondo; i tornei dedicati a questo gioco di carte sono ospitati in tutti i casinò del mondo; e invitano sempre nuovi giocatori a tentare la fortuna ad un tavolo verde. I giocatori più esperti conoscono bene le varie tattiche da utilizzare e quale possibilità il gioco può riservare e, con il tempo; diventano padroni del gioco e ne conoscono ogni piccolo dettaglio. Il gioco del Poker, inoltre; è molto più complesso di quanto si voglia far credere; il gioco non è mosso solo dalla fortuna o dalla capacità d'interpretare le carte; ma fonda le sue radici profonde nella psicologia. Per giocare a Poker bisogna leggere i movimenti degli avversari; studiare le loro strategie ed adattarsi in accordo con i cambiamenti sul tavolo da gioco. Guarda anche i poker bonus senza deposito.

I giocatori che iniziano a giocare e non si sentono ancora pronti per puntare alto, possono trovare in questa guida un valido aiuto che permetterà di risolvere alcuni problemi basilari di questo gioco di carte e, in men che non si dica; saranno in grado di sentirsi più a loro agio durante le sessioni di gioco nei tornei di poker.

1 – Leggere i propri avversari

Come indicato in precedenza; la psicologia dietro al comportamento dei giocatori si trova alla base di qualsiasi strategia; capire quando un giocatore preferisce effettuare un fold oppure quanto È capace di bluffare, è un'importante informazioni che permetterà al giocatore di pianificare una strategia di gioco efficaci. Non si può sottolineare abbastanza l'importanza dell'osservazione; e della lettura dell'avversario in una partita di Poker, dove conoscere il comportamento e l'umore; di un altro giocatore può significare vincere la partita o ritirarsi per minimizzare i danni.

2 – Puntare alto solo quando si è pronti

Quando s'inizia a giocare è importante conoscere i propri limiti e la propria comfort zone; per questa ragione bisogna riflettere attentamente; prima di passare ad un tavolo con limiti molto elevati. Non è necessario mostrare agli altri giocatori che si possono prendere dei rischi, mentre è invece importante conoscere le proprie abilità finanziarie, le proprie capacità come giocatore e il proprio umore giornaliero prima di entrare in delle partite più “importanti”

3 – Leggere bene le carte sul tavolo

Non si può giocare a Poker competitivo senza conoscere bene le regole; e imparare il board. Mentre si gioca bisogna prendere il proprio tempo per studiare le carte comuni e comprendere come posizionare al meglio le proprie carte per poter avere la migliore combinazione possibile. Nonostante il gioco sia normalmente veloce, non è necessario affrettare il tutto e compiere azioni sbagliate; o rilanciare senza aver calcolato tutte le possibili combinazioni uscenti dal tavolo. Importante anche verificare i progetti di scala o colore che l'avversario potrebbe pianificare.

4 – Puntare quando si è sicuri

I giocatori principianti non sanno smettere di puntare o rilanciare; causando a loro stessi delle grandissime perdite fin dalla prima partita. Quando un avversario chiude, molte persone inesperte tendono a voler rilanciare; perché ormai sono nel gioco e hanno già perso il montante sul tavolo. È importante capire che non ha senso regalare ancora più chips o denaro all'avversario solo per vedere le sue carte: è anche vero che vedere le sue carte è una strategia per comprendere meglio l'avversario; ma non ha senso torturare il proprio bankroll solo per vedere le carte in mano al giocatore.

5 – Bluffare in continuazione

Sicuramente l'idea che hanno i giocatori principianti sul bluffare viene dai molti film; hollywoodiani visti al cinema: nel film, normalmente, c'è sempre quel giocatore che ama bluffare alla grande e che, alla fine, magari è capace pure di vincere il jackpot grazie alla sua faccia di bronzo. Così come lo fa l'attore nel film, anche i principianti tendono a voler portarsi a casa una vittoria con una buona bluffata; anche se non è consigliato tra le strategie per vincere a Poker.Moltissimi giocatori esperti leggono facilmente le intenzioni;  di questi giocatori e ne traggono vantaggio, spolpandoli di tutto il bankroll una volta capito il comportamento del giocatore.

6 – Non alterare il proprio stato con droghe e alcool

È importante capire bene che il gioco d'azzardo non è uno scherzo: nonostante sia intrattenimento si sta giocando con dei soldi e non si vuole finire sul lastrico durante questo tipo di partite di poker.  Abbiamo dovuto, Per questa ragione, aggiungere tra i 10 metodi per vincere a Poker; un consiglio che sembra  ovvio: quando si gioca, bisogna essere sempre lucidi e vigili.

  • Giocare lucidamente, però, diventa difficile quando si prendono sostanze che alterano il normale funzionamento del cervello.  Ovviamente in alcuni ambienti, come il Casinò, il gioco e l'alcool vanno a braccetto, ed è normale di voler bere per il piacere o per mostrarsi socievoli: non tutti sanno, però, che bere fa parte delle strategie di gioco di un Casinò.

Al di là del valore della bibita, il casinò guadagna moltissimo durante le partite dove può vincere il banco, proprio grazie alle facili giocate perse dalle persone il cui stato mentale è stato alterato dall'alcool e altre sostanze.

7 – Imparare a ritirarsi

Non tutti i giocatori capiscono subito che non ha senso giocare tutte le mani; quando si gioca bisogna guardare le proprie carte; e capire se si è in grado di “tirarci su qualcosa” oppure no. In caso non sia possibile, non si deve giocare “tanto per giocare”, ma è sempre preferibile Foldare per essere sicuri di minimizzare i danni. Questo succede anche dopo aver ricevuto il secondo giro di carte: anche se è stato lasciato qualche cosa nel pot, è sempre meglio lasciarlo andare; piuttosto che triplicare le perdite con un prolungamento della giocata.

8 – Non giocare sempre

Questo consiglio è collegato con quello precedente: quando si hanno le carte; non bisogna per forza giocare, visto che, naturalmente, più si gioca più si perde. Per questa ragione è sempre consigliato procedere con cautela ed entrare in gioco solo quando si ha una mano perlomeno decente.

9 – Giocare quando non si è nervosi

L'umore, come altre cose, altera lo stato normale e può stimolare o frenare certe azioni che potrebbero essere pericolose. Un senso di disperazione, per esempio, potrebbe obbligare il giocatore ad essere più incauto, oppure a foldare troppo presto. Per questa ragione è sempre consigliato giocare a mente calma e riposata.

10 – Gioco che vince non si cambia

Questo consiglio è il più semplice della lista dei 10 consigli per giocare a Poker; se si gioca ad una versione precisa del poker; con un preciso limite e variante, e si sta vincendo, bisogna restare dove si è! Moltissime persone smettono di giocare proprio quando stanno vincendo: altri professionisti, invece, conoscono che due vittorie di fila possono intaccare l'umore degli altri giocatori, rendendo le partite più incaute e permettendo di vincere con ancora più facilità. Per questa ragione non si deve cambiare tipo di Poker quando ci si è abituati e si sta vincendo.

10 Consigli sul Poker per Vincere Facile ultima modifica: 2016-12-13T09:13:32+00:00 da Mirko Mendez